cách phục hồi mật mã FB

|

soft auto ket ban fb

|

giá tăng mắt livestream Facebook

|

loc ban be ảo facebook

|

vip like fb gia re

|

Trị Bệnh Đông Y

Quanto tempo posso aspettarmi che duri una malattia da COVID-19?

Quanto tempo potrei aspettarmi che duri una malattia COVID-19?

Dipende. La maggior parte dei pazienti con Covid ha una malattia da lieve a diretta e si riprende rapidamente. I pazienti più esperti e debilitati in genere impiegheranno più tempo per recuperare. Ciò include le persone che sono grasse o hanno ipertensione e altre malattie costanti.

L’Organizzazione mondiale della sanità afferma che il recupero richiede comunemente da due a circa un mese e mezzo. Uno studio statunitense ha rilevato che circa il 20% delle persone non ricoverate di età compresa tra i 18 ei 34 anni ha effettivamente avuto effetti collaterali in ogni caso quattordici giorni dopo essersi ammalati. Simile era valido per quasi il 50% degli individui di 50 anni e più stagionati.

Tra coloro che sono stati abbastanza spazzati via da essere ricoverati in ospedale, un esame in Italia ha scoperto che l’87% ha subito manifestazioni due mesi dopo essersi ammalato. Gli effetti collaterali in attesa includevano stanchezza e mancanza di respiro.

La dottoressa Khalilah Gates, una professionista dei polmoni di Chicago, ha detto che un gran numero dei suoi pazienti COVID-19 ricoverati in ospedale hanno effettivamente scene di hacking, difficoltà respiratorie e debolezza tre o quattro mesi dopo la contaminazione.

Ha detto che è difficile anticipare con precisione quando i pazienti COVID-19 torneranno in visita sentendosi grandi..

“L’aspetto inquietante di questo è che non abbiamo tutte le risposte appropriate”, ha detto Gates, un educatore associato presso la Northwestern University Feinberg School of Medicine.

Allo stesso modo è difficile prevedere quali pazienti creeranno confusione dopo che la loro malattia sottostante si sarà placata.

Il coronavirus può influenzare praticamente ogni organo e gli inconvenienti a lungo raggio possono includere aggravamento del cuore, diminuzione del lavoro renale, ragionamenti inconsistenti, disagio e scoraggiamento.

Non è chiaro se l’infezione stessa o l’aggravamento che può causare determini questi problemi di attesa, ha affermato il dottor Jay Varkey, un irresistibile professionista delle malattie della Emory University.

“Quando si supera l’intensa malattia, non è davvero finita”, ha detto.

Leave a Reply