cách phục hồi mật mã FB

|

soft auto ket ban fb

|

giá tăng mắt livestream Facebook

|

loc ban be ảo facebook

|

vip like fb gia re

|

Trị Bệnh Đông Y

Sullo scaffale (libro)

Fine del passato: una storia testimone oculare immediato di una nazione in difficoltà
Nadeem Farooq Paracha
Vanguard Publishers (2016)
Rs995

Sullo scaffale (libro) Il libro, Fine del passato, è una documentazione di come le conseguenze di vari esperimenti ideologici nel corso degli ultimi decenni in Pakistan siano penetrate nell’anima del paese, isolando le generazioni future dal mondo e facendo loro sperimentare il peggior tipo di identità crisi. Paracha ha iniziato la sua carriera giornalistica come reporter nel 1990. È stato associato con il più grande quotidiano inglese pakistano, Dawn, e il suo sito web, Dawn.com, come editorialista da oltre un decennio ormai, e ha un grande numero di lettori in Pakistan, e tra la diaspora dell’Asia meridionale in Europa e negli Stati Uniti. Le osservazioni di NFP e la prosa concisa – intrecciando storie personali – derivano dalla crescita come figlio di un giornalista e qualcuno che alla fine ha trovato una sua voce come uno dei principali critici culturali e satirici del Pakistan.

Nadeem F. Paracha è un giornalista pakistano, autore e critico culturale. Scrive una colonna sul giornale Dawn sotto il titolo Smokers ‘Corner.

The Murder of History: A Critical of History Libri di testo utilizzati in Pakistan
K. K. Aziz
Vanguard Publishers (1993)
Rs995

In questo volume, Aziz si propone di correggere l’ingiustizia commessa in Pakistan sin dalla sua creazione, e continua ancora. I libri di storia nel paese sono stati debolmente distorti per fini politici. In questo libro, ha criticato e fornito le correzioni per 66 libri di testo insegnati nelle discipline di Studi Sociali, Pakistan, Studi e Storia agli studenti dalle classi 1 a 14. È davvero uno sforzo coraggioso che purtroppo è passato inosservato ai suoi tempi. Ma poi di nuovo, secondo Aziz, ha scritto questo per i posteri dopo tutto.
Khursheed Kamal Aziz, meglio noto come K. K. Aziz, era uno storico.

L’anti-eroe pakistano: storia del nazionalismo pakistano attraverso le vite degli iconoclasti
Nadeem Farooq Paracha
Vanguard Publishers (2017)
Rs1,495

In The Pakistan Anti-Hero, Paracha esplora ulteriormente l’evoluzione politica e sociale della politica pakistana di cui ha indagato per la prima volta nel suo debutto più venduto, End of the Past.

Espande questa indagine seguendo da vicino la traiettoria sociale e politica del paese attraverso le vite degli “antieroi” – o quegli uomini e donne il cui posto nella storia ha trasceso le caratteristiche eroiche del modello.
Dallo scavare più a fondo nelle psiche e nelle storie di uomini e donne famosi, a guardare più da vicino la vita di coloro che sono stati esplorati solo brevemente, Paracha analizza le vite di studiosi, ideologi, sportivi, autori, politici, militanti, attori e anche alcune oscure personalità che ha incontrato da giovane e poi come giornalista.

Attraversa i resoconti storici tradizionali di alcune figure famose e famose per studiarle in un modo più distaccato e tuttavia empatico per ottenere una comprensione più netta di una nazione che ha continuato a svilupparsi attraverso molteplici crisi esistenziali.

Nadeem F. Paracha è un giornalista pakistano, autore e critico culturale. Scrive una colonna sul giornale Dawn sotto il titolo Smokers ‘Corner.

Punti di entrata: incontri nei siti di origine del Pakistan
Nadeem Farooq Paracha
Tranquebar (2018)
Rs995

Il Pakistan è più della somma delle sue parti di notizie. In questi meravigliosi saggi sulla storia, la politica e la società, il critico culturale Nadeem Farooq Paracha ribalta varie letture riduttive del paese rivelando la sua realtà a più livelli. Con arguzia e perspicacia, indaga gli eventi passati e le loro implicazioni per la società moderna. Quindi, un pezzo esplora come e perché Mohenjo-daro è stato trascurato come sito storico, e un altro esamina come Muhammad-bin-Qasim, che ha brevemente invaso Sindh nel 713 d.C., è diventato il leone come il fondatore originale del Pakistan. C’è una storia su un pakistano Jimi Hendrix che suona la chitarra come un sogno e anche su un imperatore medievale che vive nelle parolacce di un contadino punjabi. Ci sono saggi sulla musica pop pakistana, sugli afro-pakistani e su come Jhuley Lal è diventato più di una semplice divinità popolare per gli immigrati Sindhi in India. Points of Entry esamina la costante lotta tra due tendenze distinte nel nazionalismo nazionalista pakistano – un modernista, l’altro teocratico – e la complessa società che è nata.

Stratificata e potente, la scrittura di Paracha ti porta oltre le folle fondamentaliste e le esplosioni di bombe del bazar, i soliti cliché, per presentare un’immagine sfumata di una nazione complessa catturata, come suggerisce il lembo del libro, tra l’impulso modernista e quello teocratico.

Nadeem F. Paracha è un giornalista pakistano, autore e critico culturale. Scrive una colonna sul giornale Dawn sotto il titolo Smokers ‘Corner.

Essere pakistani: società, cultura e arte
Raza Rumi
HarperCollins Publishers India (2018)
Rs795

Quanto è diversa la cultura del Pakistan da quella dell’India? Esplorando vari aspetti delle arti, della letteratura e del patrimonio del Pakistan, Raza Rumi sostiene che la cultura in Pakistan non è particolarmente unica per la nazione, ma piuttosto una parte delle identità culturali condivise dagli asiatici del sud. Dalle canzoni di Kabir e le ballate di Bulleh Shah al culto del femminile nella regione del Sindh, Rumi ha una visione caleidoscopica dei costumi culturali profondi che legano l’India e il Pakistan. Andando oltre, esamina gli aspetti delle arti visive, della poesia, della musica e della letteratura pakistana che incidono sulle narrazioni culturali globali. Infine, presenta i lettori agli scrittori e artisti pakistani contemporanei e all’ambiente in cui esprimono la loro creatività, dandoci una visione affascinante delle produzioni culturali in Pakistan oggi. Essere pakistani è un racconto avvincente delle tradizioni artistiche e del loro significato nell’attuale Pakistan, che presenta una visione alternativa del paese, al di là dei soliti titoli che si concentrano sull’instabilità politica e sul terrorismo.

Raza Ahmad Rumi è analista politico, giornalista e autore pakistano. Attualmente è editore del Daily Times. È Visiting Faculty presso il Cornell Institute for Public Affairs e ha insegnato all’Ithaca College e alla New York University. Rumi è stato membro dell’Institute for Peace e National Endowment for Democracy degli Stati Uniti. In precedenza, ha lavorato per la Banca asiatica di sviluppo come specialista della governance e funzionario del servizio amministrativo pakistano. Rumi è l’autore di Delhi a memoria: impressioni di un viaggiatore pakistano, The Fractious Path: Transizione democratica del Pakistan, identità, fede e conflitto.

Leave a Reply