cách phục hồi mật mã FB

|

soft auto ket ban fb

|

giá tăng mắt livestream Facebook

|

loc ban be ảo facebook

|

vip like fb gia re

|

Trị Bệnh Đông Y

Definire momenti che rendono i Maestri diversi dalle altre major

Gene Sarazen ha colpito il colpo che ha messo i Maestri sulla mappa.

Jack Nicklaus ha fatto tremare il terreno con una carica che ha dato un senso ai Maestri non iniziando fino alle nove di domenica. Arnold Palmer aveva il suo esercito. Sam Snead infilò la prima giacca verde.

Non c’è nessun Masters questa settimana a causa della pandemia COVID-19, la prima volta che non c’è golf all’Augusta National la prima settimana completa in aprile dalla fine della Seconda Guerra Mondiale nel 1945.

Non mancano i ricordi, i momenti che definiscono questo maggiore diversamente da qualsiasi altro.

“Gary Woodland agli U.S.Open, colpo di tiro alla buca 71 durerà per sempre. Ma non ricordo molti altri scatti “, ha detto Fred Couples. “Inizi a parlare di Augusta ancora e ancora e ancora … tante cose magiche accadono.”

THE SHOT HEARD “ROTONDA IL MONDO

I Maestri non erano nemmeno i Maestri nel 1935. Era il Torneo nazionale di invito di Augusta, la seconda edizione. Craig Wood è stato il presunto vincitore, nella clubhouse a 282, fino a quando uno scatto ha cambiato tutto.

Dal fairway sul par-5 15, a 235 iarde di distanza, Sarazen ha colpito il 4-wood che è rimbalzato appena sotto il green, saltato e rotolato nella tazza per un albatro 2. Che lo ha legato per il vantaggio, e ha battuto Wood in un playoff a 36 buche il giorno successivo.

I rapporti variano in base al numero di persone che hanno assistito allo scatto. Negli anni successivi, Sarazen ha scherzato dicendo che 22 persone l’hanno visto, e 22.000 hanno detto di sì. Uno spettatore è stato il co-fondatore del club Bobby Jones, che in seguito ha dichiarato che lo swing era così perfetto “si è capito subito che era uno scatto magnifico”.

È stato lo sparo che ha mandato i Maestri sulla sua strada. Ed è stato l’inizio di tanti altri ancora.

ORSO DORATO

Nicklaus è stato il più dominante quando ha stabilito il record di gol nel 1965 e ha battuto Palmer e Gary Player con nove colpi. Era al suo meglio nel 1975 quando sopravvisse a Tom Weiskopf e Johnny Miller, che Nicklaus disse che questa settimana era “il più divertente dal punto di vista competitivo”.

Ma fu la sesta vittoria, nel 1986, che rimase la più popolare.

Nicklaus ha giocato le ultime 10 buche in 7 sotto – un 30 sul retro nove – per diventare il più vecchio campione Masters a 46. Il tiro al volo del 17 ha dato a Nicklaus il comando. Ma era il 5-ferro a 4 piedi sul 16 par-3 che era Nicklaus vintage. “Sii buono”, disse suo figlio Jackie mentre lo sparo era in volo. Nicklaus si chinò per raccogliere la maglietta e rispose: “Lo è.”

ESERCITO DI ARNIE

Il potere e il carisma di Palmer sono arrivati ​​più o meno contemporaneamente alla televisione, rendendolo la figura più amata del golf e la TV da non perdere del Maestro. Fu il matrimonio perfetto, soprattutto quando uccise le ultime due buche, colpendo da 6 a 6 piedi il 18, per vincere nel 1960.

L’anno dopo la sua prima vittoria, nel 1958, i soldati di Fort Gordon annunciarono l’arrivo dell ‘”Esercito di Arnie”. L’esercito si espanse in tutto il mondo nel corso del mezzo secolo successivo, ma attecchì ad Augusta. Ed è stata una grande parte del primo boom di popolarità del golf.

ARRIVO DI TIGRE

Ventidue anni dopo che Lee Elder divenne il primo giocatore nero nei Masters, Woods divenne il futuro del gioco. Il suo potere era così grande che stava colpendo il cuneo lanciandosi in un par 5. Ha battuto 20 dischi nel 1997 quando è diventato il campione più giovane all’età di 21 anni. Ciò ha lanciato la “Tigermania”, un’era che ha portato a grandi contratti televisivi e record di premi in denaro.

Per i successivi due decenni, la maglietta rossa della domenica ricevette quasi la stessa attenzione di una giacca verde.

LA GIACCA VERDE

I membri della Augusta National iniziarono a indossare giacche verdi nel 1937 in modo che i clienti potessero sapere a chi chiedere se avessero domande sul torneo. Fu solo nel 1949 che venne presentato al campione Masters – Sam Snead.

Ora è il capo di abbigliamento più famoso del golf. Solo il campione Masters può portarlo a casa con sé per l’anno.

Nicklaus l’ha vinto sei volte. Ma non è stato fino al 1998 che Nicklaus aveva una giacca tutta sua. Il club mantiene disponibili diverse taglie di giacca per il vincitore. Per ragioni sconosciute, Nicklaus non aveva le sue quando tornò dalla sua prima vittoria nel 1963. Indossava la giacca appartenente all’ex governatore di New York Tom Dewey. Alla fine ha avuto la sua propria azienda di abbigliamento.

Nicklaus ha finalmente ottenuto la sua giacca dalla Augusta National 12 anni dopo aver vinto i suoi ultimi Master.

ESCA PER GLI SQUALI

Weiskopf detiene il record di Masters per la maggior parte dei secondi classificati (4) senza mai aver vinto. Ma nessun altro giocatore incarna il dolore di Augusta National più di Greg Norman.

Larry Mize è entrato da 140 piedi per batterlo in un playoff nel 1987. L’anno prima, Norman ha mandato un ferro da stiro 4 nella galleria e ha fatto bogey sull’ultima buca per finire uno dietro Nicklaus.

La sua eredità ad Augusta è stata cementata nel 1996, tuttavia, quando ha portato un colpo di sei colpi a Nick Faldo. Rimane l’unica volta in cui un giocatore perde un vantaggio di sei tiri nell’ultimo round di un maggiore.

AMEN ANGOLO

Herbert Warren Wind diede il soprannome all’undicesima, dodicesima e tredicesima buca dei Maestri. Nel cuore di Amen Corner c’è Rae’s Creek di fronte al dodicesimo green. L’elenco dei giocatori che l’hanno resa forse la buca più famosa del golf è lungo.

Fred Couples ha avuto un colpo sospeso sulla riva per vincere nel 1992. Norman, Jordan Spieth e Francesco Molinari sono stati tra quelli che hanno visto i Maestri scivolare via quando i loro colpi non lo hanno fatto.

THE SLAM

Il primo Master di Woods è stato un momento fondamentale. La sua quinta giacca verde dell’anno scorso è stata la più emozionante. Il più significativo fu nel 2001, quando divenne l’unico giocatore a detenere le quattro major professionali contemporaneamente.

È stato grigliato per quella storica possibilità per sette mesi. E poi ha battuto Phil Mickelson e David Duval sul retro nove per catturare tutte e quattro le major in un arco di 294 giorni.

IL BALZO

Mickelson ha ottenuto 22 vittorie nel PGA Tour senza un maggiore, e ha fatto del suo meglio per perdere l’etichetta come il miglior giocatore senza uno. Ha ammazzato cinque delle sue ultime sette buche nel 2004, nessuna più memorabile del suo 18 piedi del 18 che ha girato attorno alla coppa. Mickelson balzò in aria con le gambe divaricate, le braccia alzate, un misto di gioia e incredulità sul suo viso.

SPAREGGI

Il Masters ora è l’unico maggiore ad usare la morte improvvisa per un playoff. Fuzzy Zoeller nel 1979 è stato il primo vincitore con un uccellino nell’undicesima buca. Sergio Garcia è stato il più recente nel 2017 il 18. Faldo lo ha fatto due volte, entrambe le volte all’undicesima buca. Il più memorabile è stato Bubba Watson, che ha agganciato una zeppa a 40 iarde dagli alberi.

.

Leave a Reply