I pescatori arrabbiati della California interrompono la riunione di divieto di pesca sportiva

SACRAMENTO, California (AP) – Una teleconferenza con i regolatori della California per discutere un potenziale divieto limitato di pesca sportiva in acqua dolce in mezzo alla pandemia di coronavirus è stata bruscamente annullata giovedì dopo essere precipitata nel caos, con alcuni di quelli che chiamavano funzionari del marchio come “fascisti” e gridando “rendi di nuovo grande la pesca”.

L’incontro della Commissione Fish and Game aveva lo scopo di decidere se dare poteri di emergenza a Charlton Bonham, nominato dal governatore che sovrintendeva al Dipartimento di pesci e fauna selvatica, il Sacramento Bee segnalati.

Se i poteri fossero concessi, Bonham potrebbe limitare la pesca in alcuni fiumi, ruscelli e laghi della California su richiesta di funzionari locali interessati che visitare gli appassionati di pesca ricreativa potrebbe diffondere il virus.

Ma l’incontro è stato travolto da oltre 500 partecipanti alla chiamata, molti dei quali credevano erroneamente che i commissari potessero annullare l’intera stagione di pesca in tutto lo stato. All’inizio di questa settimana, un gruppo di politici conservatori, sceriffi e organi di informazione ha detto ai seguaci dei social media che l’amministrazione del governatore Gavin Newsom, un democratico, aveva in programma di farlo, ha detto il giornale.

L’intento dell’ordine proposto dallo stato era tuttavia molto più limitato.

Newsom ha affrontato la controversia durante il suo briefing quotidiano sul coronavirus.

“Non stiamo concludendo la stagione”, ha detto il governatore. “Vogliamo solo ritardarlo un po ‘e lavorare con le contee per far fronte all’ondata di interesse e alla necessità di proteggere tutti”.

Funzionari statali e partecipanti hanno esortato tutti sulla linea di teleconferenza a silenziarsi in mezzo al rumore di fondo e al segnale acustico mentre venivano chiamate dozzine, ha riferito Bee. Uno di quelli che non hanno disattivato l’audio ha gridato: “Ho il diritto di parlare!”

“Annulli, stiamo solo tornando”, ha detto un altro.

La commissione ha interrotto la riunione perché i membri del consiglio di amministrazione composto da cinque membri non sono stati in grado di prendere la chiamata per formare un quorum, la maggior parte dei membri aveva bisogno di votare.

Funzionari statali hanno detto che stavano cercando di determinare come riprogrammare l’incontro della prossima settimana con un sistema che avrebbe permesso loro di moderare efficacemente i commenti pubblici.

“Vogliamo anche chiarire che la decisione proposta di oggi non riguardava il divieto di pesca in tutto lo stato o a livello locale”, ha dichiarato il presidente della Commissione Bon Skham Eric Sklar dopo la riunione. “Non stiamo contemplando la chiusura in tutto lo stato”.

Bonham ha detto a Bee lunedì che solo le contee rurali orientali di Inyo e Mono hanno sollecitato i regolatori della pesca a rimandare le loro prossime stagioni di trote primaverili per impedire a migliaia di pescatori di arrivare e diffondere il virus ai residenti.

Il sito mediatico conservatore, il “California Globe”, in seguito pubblicò una storia che ometteva sezioni del rapporto dell’ape e le osservazioni di Bonham che non stava sostenendo una chiusura della pesca ricreativa in tutto lo stato.

“Il commissario del Dipartimento dei pesci e della fauna selvatica della CA vuole chiudere la stagione della pesca sportiva a causa di COVID-19”, si legge nel titolo del Globe.

La storia di Globe è stata condivisa su Facebook dall’assemblea statale James Gallager, repubblicano e repubblicano americano Doug LaMalfa, anch’egli repubblicano.

Newsom ha affermato che lo stato sta lavorando con i direttori sanitari della contea per garantire che dispongano di risorse sufficienti.

Circa 1 milione di pescatori autorizzati pescano regolarmente corsi d’acqua della California durante tutto l’anno, rendendolo uno degli stati di pesca statunitensi più attivi.

“Sono appassionato di pesca me stesso”, ha detto Newsom.

.

Leave a Reply