cách phục hồi mật mã FB

|

soft auto ket ban fb

|

giá tăng mắt livestream Facebook

|

loc ban be ảo facebook

|

vip like fb gia re

|

Trị Bệnh Đông Y

Il migliore del mondo

Fakhar Zaman e Aaron Finch avrebbero avuto più importanza nella finale decisiva. Entrambi erano in cima al loro gioco. Ma è stato il primo a segnare più tiri sul tabellone e ha salvato la sua squadra che si stava contorcendo al 2/2 nel primissimo Glenn Maxwell durante un inseguimento pesante.

Non è la prima volta che l’interruzione di Maxwell preoccupa i battitori pakistani. Una volta ha aperto il bowling su un Dubai T20I e ha terminato con 3/13. Poi c’è stata una fanciulla a due punte da ultima volta quando ha negato al Pakistan solo due corse in un inseguimento dell’ODI.

Sarfraz Ahmed

I battitori di alto livello che indossano il verde del Pakistan implodono abitualmente durante le situazioni di alta pressione, ma non è stato il caso di Fakhar. Si è dimostrato un giocatore di big match. Un secolo contro l’India nella finale del Champions Trophy 2017 e ora un massiccio 91 contro gli australiani nella finale della tri-serie parla dei volumi della sua capacità di far fronte alla pressione, basandosi sul suo gioco senza paura – e spesso senza eguali -. Non che ci fossero molti dubbi, ma il suo posto è senza dubbio cementato nella parte giovane.

Fakhar è diventato il più alto run-getter in un anno solare in T20Is per il Pakistan. Solo due giocatori hanno segnato più tiri di Fakhar (516) in un anno: Virat Kohli (641) e Mohammad Shahzad (520), entrambi nel 2010.

Il Pakistan può dominare i formati più brevi nel prossimo futuro sotto il successo del capitano di Sarfraz Ahmed

Parlando di coerenza, Shoaib Malik non è invecchiato affatto e sta ancora colpendo forte la palla in tutto il parco. I suoi contributi cruciali durante le tri-serie hanno reso più facile per la sua squadra pubblicare dei salutari totali. Nonostante i problemi dei visitatori nel trovare un secondo apriscatole e affrontare un turbolento ordine intermedio, Malik è stato lì per finire le cose in quasi ogni partita.

Asif Ali e Hussain Talat, i due talenti di Islamabad United, hanno anche impressionato i selettori a modo loro durante la serie. Mentre il primo è un grande battitore, il secondo si gode il tempo in piega manovrando la palla negli spazi vuoti.

Anche se lo skipper Sarfraz non era il battitore più affidabile della line-up, sarebbe stato felice di vedere le esperienze minori salire al massimo livello.

Il bowling in Pakistan è stato abbastanza buono dappertutto. È vero, hanno battuto in piscina contro l’Australia, ma i giovani giunti e spinner hanno fatto il lavoro. Mohammed Amir, Shaheen Afridi, Shinwari, Hasan Ali e Shadab Khan sono stati nel segno.

Fakhar Zaman

La parte promettente è che mantengono la loro disciplina durante gli over finali, negando palle di confine all’opposizione. Nel frattempo, la rotazione del polso di Shadab sta migliorando con ogni partita. Si è guadagnato la reputazione di raccogliere i wicket nei momenti giusti. Ha preso Finch quando era in una canzone e questo ha trasformato i tavoli in Australia.

La fielding non è stata la migliore per il lato T20I numero uno, soprattutto durante la finale. Entrambi gli apri sono stati lasciati cadere all’inizio, che ha fatto pagare i lanciatori più tardi. Ci sono state catture rilasciate e mancate possibilità di esaurimento a intervalli regolari, con l’immersione occasionale e il salvataggio. Un momento spettacolare è stato quando Shadab ha effettuato una cattura con una mano, immergendosi alla sua destra a metà.

Nel frattempo, Sarfraz ha bisogno di lavorare sulla sua forma fisica quando si è esaurito facendo una terza manche contro l’Australia. Non sarebbe una cattiva idea rendere obbligatorio il test yo-yo per tutti i giocatori, come in India.

Non è stato solo il nono trionfo consecutivo della serie T20I per Sarfraz, o il più alto inseguimento per le camicie verdi. Il capitano del Pakistan ha fatto la storia vincendo per la prima volta una finale di serie in qualsiasi formato contro l’Australia negli ultimi 23 anni.

Qual è la chiave del suo successo? Il potere di apertura di Fakhar o gli incantesimi di bowling vincenti? O il fatto che continua a urlare contro i fielders e i battitori con cui condivide la piega? Forse è tutto quanto sopra e le cose sembrano funzionare senza problemi per lui.

Nelle 27 partite sotto Sarfraz, il Pakistan ne ha perse solo quattro, il che è di per sé un record. Ricorda una delle epoche precedenti al 2010, quando il Pakistan era imbattibile nel formato più breve, per non parlare del titolo ICC World Twenty20 del 2009.

L’ex skipper Shahid Afridi ritiene che la combinazione sia diretta nella giusta direzione sotto la guida di Mickey Arthur. È fiducioso che il Pakistan possa vincere il 2020 ICC World Twenty20. Vediamo cos’altro ha in serbo per i fan Sarfraz, a parte il suo sorriso in continua espansione.

Il Pakistan ha chiaramente maggiori possibilità al 2020 ICC World Twenty20 rispetto al 2019 ICC World Cup con la forma attuale. Se le cose andranno bene per altri due anni, la squadra potrebbe conquistare i formati più brevi.

È un peccato che le principali squadre del T20I, Pakistan e India, non possano affrontarsi a causa del nuovo basso livello di legami diplomatici e politici.

Visite: 1

Leave a Reply