cách phục hồi mật mã FB

|

soft auto ket ban fb

|

giá tăng mắt livestream Facebook

|

loc ban be ảo facebook

|

vip like fb gia re

|

Trị Bệnh Đông Y

Il coronavirus impone nuovi approcci per combattere gli incendi

BOISE, Idaho (AP) – Sono due disastri che richiedono risposte opposte: per salvare vite umane e ridurre la diffusione di COVID-19, viene detto alle persone di rimanere isolate. Ma in un incendio violento, migliaia di vigili del fuoco devono lavorare a distanza ravvicinata per settimane alla volta.

Gli incendi sono già scoppiati in Texas e in Florida e le agenzie si stanno arrampicando per finire i piani per un nuovo approccio. Stanno prendendo in considerazione le deroghe per alcuni requisiti di addestramento ai membri dell’equipaggio precedentemente certificati e stanno spostando alcuni allenamenti online.

Altre proposte includono la limitazione delle autopompe antincendio a un guidatore e un passeggero, imponendo ad altri membri dell’equipaggio di guidare veicoli supplementari. Potrebbero scartare le normali tende per la ristorazione in campeggio a favore di MRE di emissione militare, o “Pasti pronti da mangiare” per ridurre il contatto con gli utensili.

Le risorse federali per gli sforzi antincendio potrebbero essere più scarse, lasciando gli Stati a gestire più incendi.

Alla luce della “sfida senza precedenti” della pandemia, le risorse dei servizi forestali verranno utilizzate “solo quando vi è una ragionevole aspettativa di successo nel proteggere la vita e le proprietà e le infrastrutture critiche”, afferma il capo dei servizi forestali Victoria Christiansen.

I campi di fuoco dei Wildland hanno sempre avuto la reputazione di diffondere malattie. Si sono verificati focolai di norovirus e focolai di malattie collettivamente soprannominati “crud campo” sono eventi annuali per molti.

Il lavoro è così impegnativo che in genere viene svolto da persone più giovani, sane e fisicamente in forma. Ma la natura del lavoro funziona anche contro di loro: i vigili del fuoco vivono regolarmente stress elevato, inalano fumo e polvere e affrontano il sonno e l’igiene personale.

Nemmeno una cultura sfacciata e ostinata non aiuta, ha detto Jessica Gardetto, portavoce del National Interagency Fire Center di Boise, Idaho. Il centro coordina la logistica per 14.000 vigili del fuoco federali e altre migliaia di equipaggi statali, locali e privati. “

“Abbiamo davvero cercato di educare e cambiare quella cultura perché non solo in questa situazione, ma in altri, non è OK solo resistere se qualcosa non va”, ha detto.

Non devi guardare troppo indietro nella storia per vedere come il pugno di una due pandemia e un incendio possano decimare le comunità. La pandemia di influenza del 1918 uccise circa 50-100 milioni di persone in tutto il mondo. Nell’ottobre 1918, le scintille di un treno che passava incendiarono i campi vicino a Cloquet e Moose Lake, Minnesota.

Quattrocentocinquanta persone furono uccise in un’area che si estendeva per 1.500 miglia quadrate (circa 3.885 chilometri quadrati). Ci sono stati 21.000 feriti e 52.000 sfollati, ha dichiarato Curt Brown, giornalista e autore del “Minnesota, 1918”. Le conseguenze hanno reso facile la diffusione della malattia.

“È stata la situazione perfetta per diffondere l’influenza – se sei stato abbastanza fortunato da sopravvivere all’incendio, sei stato stipato in alloggi di evacuazione”, ha detto. Almeno 100 persone sono morte a causa dell’influenza nelle abitazioni di evacuazione, una stima che Brown ha chiamato conservatore.

Vi sono anche preoccupazioni circa la mancata preparazione. In genere, le agenzie impiegano mesi e milioni di dollari per prepararsi alla stagione degli incendi – spazzando via il pennello e facendo ustioni prescritte per ridurre le piante che alimentano enormi incendi.

Ciò non sta accadendo in molti luoghi perché alcuni responsabili dei vigili del fuoco stanno cercando di consentire ai dipendenti di rispettare le linee guida di allontanamento sociale il più a lungo possibile e di contenere il fumo dalle ustioni prescritte durante la pandemia. Il fumo può rendere la respirazione più difficile per le persone con asma e altre condizioni polmonari.

“Il problema più grande che vedo in questo momento è che le ustioni prescritte non vengono eseguite”, afferma Casey Judd, presidente della Federal Wildland Fire Services Association, che sostiene a nome dei pompieri federali in 42 stati. “Questo aumenterà il carico di incendio.”

Ha detto che i leader avrebbero dovuto iniziare a lavorare su un piano di coronavirus per i vigili del fuoco mesi fa. “Non sto suggerendo che si stanno trascinando i piedi, ma ovviamente stanno cercando di capirlo proprio come lo sono tutti”, ha detto.

Kerry Greene, specialista di gestione delle emergenze e portavoce del Servizio forestale degli Stati Uniti, ha dichiarato che, sebbene i piani non siano ancora stati pubblicati, si stanno unendo. L’agenzia sta già lavorando per seguire le direttive dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie e le linee guida sulle malattie infettive create nel 2008 dopo un’epidemia di influenza aviaria.

Come molti, i responsabili dei vigili del fuoco volano in una certa misura alla cieca. “Alcune delle cose che probabilmente dovremo imparare mentre andiamo”, ha detto Greene.

Per la maggior parte delle persone, il virus provoca sintomi lievi o moderati, come febbre e tosse che si risolvono in 2-3 settimane. Per alcuni, in particolare gli adulti più anziani e le persone con problemi di salute esistenti, può causare malattie più gravi, tra cui polmonite e morte.

I vigili del fuoco dei Wildland sono i primi soccorritori, proprio come il personale ospedaliero e la polizia, e dovrebbero essere protetti di conseguenza, ha detto, ha detto Luke Montrose, professore assistente della Boise State University, esperto di salute della comunità e dell’ambiente. “Come potenzialmente farli indossare maschere quando viaggiano da un luogo all’altro.”

Secondo la legge federale CARES da $ 2 trilioni, i vigili del fuoco federali per la prima volta avranno pagato un congedo per malattia, che i funzionari sperano incoraggeranno i membri dell’equipaggio a prendere un congedo per malattia quando ne hanno bisogno. Non è chiaro se tutti i vigili del fuoco statali o contrattuali avranno gli stessi benefici.

Scott McLean, portavoce del Dipartimento della silvicoltura e della protezione antincendio della California, ha affermato che l’agenzia sta seguendo rigorosi protocolli di distanza fisica e ciò potrebbe significare la realizzazione di campeggi più grandi vicino agli incendi e l’aggiunta di rimorchi aggiuntivi per docce e altre esigenze igieniche. Ma non esiste una guida a livello di agenzia oltre alle raccomandazioni che ogni americano è stato dato per la pandemia, ha detto.

“Deve essere gestito caso per caso perché ogni incidente è diverso. Facciamo affidamento sul fatto che ogni individuo sia responsabile e abbiamo dei responsabili della sicurezza nei team “, ha affermato McLean. “Soddisferemo tali esigenze non appena verranno.”

.

Leave a Reply